Giardino: Spunti e Suggerimenti per Realizzarlo

Запросити цiну

Неправильний номер. Будь ласка, перевірте код країни, префікс та номер телефону
Натиснувши Відправити, я підтверджую, що прочитав Політика конфіденційності і погодився, що моя вищезазначена інформація буде оброблена, щоб відповісти на мій запит.
Примітка. Ви можете скасувати вашу згоду, надіславши по електронній пошті privacy@homify.com, яка буде діяти на майбутнє.

Giardino: Spunti e Suggerimenti per Realizzarlo

Sabrina Tassini – homify Sabrina Tassini – homify
 Сад by italiagiardini
Loading admin actions …

Il giardino rappresenta il primo vero biglietto da visita della casa. Proprio per questo è di fondamentale importanza averne costante cura e prevedere una manutenzione sistematica, specialmente quando include un'area relax arredata e dunque fruibile a 360°. Di qualsiasi tipologia si tratti, se ben tenuto il giardino risulta infatti un grande valore aggiunto per l'abitazione, a prescindere dalla sua dimensione.

Sempre più spesso, anche nei contesti urbani è possibile realizzare un outdoor funzionale e gradevole in cui ripristinare il contatto con la natura, seppur in metrature contenute o molto in alto in terrazze e balconi.

Ma quale tipo di giardino scegliere? Come arredarlo e come illuminarlo? E ancora, quali piante e decorazioni inserirvi? Ne parliamo oggi in questo Libro delle Idee!

1. L'importanza di progettare il giardino

 Палісадник by AbitoVerde

Come accennato, il giardino ricopre un ruolo essenziale nel sistema casa, tanto da non poterne trascurare il design. Partendo da questo presupposto è sempre consigliabile effettuare una valutazione a monte delle sue potenzialità, tenendo conto della sua estensione, della conformazione, del contesto territoriale in cui si inserisce, dello stile dell'abitazione che andrà a completare e naturalmente della sua destinazione d'uso – se meramente decorativa o anche funzionale.

Per evitare risultati eterogenei e perseguire invece un'idea di ambiente esterno coerente e ordinato, si rivela dunque necessaria una accurata progettazione della metratura e uno studio sulle tipologie di piante e decorazioni da adottare.

Rivolgersi ad un esperto in landscape e garden design risulta in ogni caso una buona pratica per ottenere un giardino a regola d'arte, da fruire non solo durante le stagioni calde.

2. Un giardino rigoglioso e curato

Che si tratti di uno spazio di passaggio o di un vero e proprio cortile in cui trascorrere il tempo libero all'aria aperta, il giardino conserva un'anima spiccatamente ornamentale ed è in grado, se ben curato, di valorizzare e qualificare l'intera area domestica. A questo proposito, risultano svariati i metodi di decorazione e abbellimento con cui rendere il giardino di qualsiasi dimensione una vera oasi.

Segmentare l'area e realizzare bordure con legno, pietra e ghiaia è ad esempio un modo efficace e durevole per mantenere ordinata la vegetazione e creare un percorso suggestivo verso l'ingresso di casa oppure per marcare un confine tra un'abitazione e l'altra senza rinunciare

Prevedere l'inserimento di aiuole fiorite e arbusti di piccola o media taglia risulterà altrettanto indicato per enfatizzare il proprio outdoor con eleganza, badando bene di prendersi regolarmente cura della composizione.

3. Piante e fiori da giardino: quali scegliere

Le vere protagoniste del giardino di qualsiasi tipo, dimensione e layout rimangono tuttavia le piante, da quelle sempreverdi a quelle fiorite. Ma quali scegliere per raggiungere un risultato perfetto e soprattutto adatto alle proprie esigenze? Il primo step è ancora una volta la valutazione di alcuni fattori, come il terreno, il clima e la facilità di manutenzione di ogni specie.

Sono, per esempio, da prediligere piante sempreverdi, grasse o molto resistenti come la lavanda, la verbena, la passiflora, laddove il giardino sia costantemente esposto al sole, mentre in zone prettamente ombreggiate è consigliabile optare per piante che non amano la luce diretta e resistono all'umidità, come il rododendro, l'hosta, l'ortensia.

Da non sottovalutare nemmeno la possibilità di ricavare in un angolo più o meno consistente del giardino una zona adibita a orto, in cui coltivare piccoli ortaggi e spezie a chilometro 0.

4. Giardino moderno

La scelta di quali piante e fiori adottare nel proprio giardino dipende anche dall'approccio stilistico dell'abitazione che incornicia e dell'outdoor stesso. A un contesto abitativo di recente costruzione e in stile moderno potrà corrispondere per esempio uno spazio esterno dal gusto minimale, perfettamente curato e simmetrico, ma studiato nei dettagli.

A vigere nel giardino moderno sono infatti ordine, rigore e la regola del less is more: requisiti che si rispecchiano in un prato perfettamente lineare, nella scelta di uno schema cromatico neutro e raffinato, nella presenza di percorsi o camminamenti ben definiti in grès o ghiaia bianca, in vasi ed elementi di design posizionati alla dovuta distanza, in una illuminazione strategica e minimale che renda ogni parte del giardino scenografica e spesso nell'installazione di sistemi altamente tecnologici per la sua manutenzione.

4.1 Giardino moderno: veranda

Un ulteriore elemento indispensabile per completare un giardino moderno da manuale è proprio la veranda: una struttura trasversale e versatile che crea un ponte tra spazi interni ed esterni della casa, aumentandone rispettivamente le funzionalità.

Numerose risultano le varianti presenti in commercio che differiscono per materiale, conformazione, dimensione e schermatura, come numerose sono anche le strutture realizzabili su misura per la personalizzazione millimetrica dell'ambiente.

È inoltre possibile prevedere una chiusura – anche parziale – della veranda, per esempio tramite vetrate scorrevoli, per consentirne un utilizzo prolungato anche nelle stagioni meno calde, pur godendo dell'affaccio sul giardino anche comodamente a riparo dalle intemperie.

5. Giardino mediterraneo

 Сад by italiagiardini

La realizzazione di un giardino mediterraneo, al contrario, è indicata per arricchire contesti abitativi maggiormente rustici e legati alla tradizione, specialmente in zone territoriali connotate da un clima particolarmente mite e secco.

Le piante ideali per questo tipo di giardino sono dunque resistenti al caldo e all'esposizione solare costante, talvolta sono sempreverdi, talvolta succulente, non necessitano di grandi cure e risultano molto longeve.

Tra le più gettonate si contano l’agave, l’aloe, la lavanda, il timo, il gelsomino, l'oleandro e il glicine, ma anche piccoli arbusti come l'ulivo, le piante rampicanti come l'edera, piante aromatiche come salvia e rosmarino e alcuni alberi da frutto.

Sul fronte visivo, in netta antitesi con il giardino moderno, quello mediterraneo opta per sgargianti colorazioni, profumi intensi e inebrianti, pavimentazioni in pietra ed elementi in muratura grezza, legno o terracotta, privilegiando un layout avvolgente e lussureggiante.

6. Giardino all'inglese

 Сад by Sonia Paladini

Molto amato dagli appassionati di giardinaggio per il suo carattere romantico e apparentemente selvaggio è inoltre il giardino all'inglese, che si differenza da quello all'italiana per la sua estrema naturalezza e informalità. Tra aiuole, siepi e mix di piante, i diversi colori e profumi si mescolano dando vita a un percorso variopinto quasi inaspettato e sorprendente.

Particolarmente adatte a questa tipologia di giardino risultano le rose e la lavanda, seguite dal glicine, talvolta lasciato rampicante su porzioni di muri. Nel giardino all'inglese non possono mancare neppure piccoli ruscelli artificiali o fontane che aggiungono uno specchio d'acqua, anche di piccole dimensioni, all'ambientazione.

7. Giardino tropicale

 Сад by italiagiardini

Molto in voga e ideale anche per contesti outdoor di taglia piccola si rivela il giardino in stile tropicale. La vegetazione da adottare in questo caso è prevalentemente esotica e particolarmente florida, tanto da garantire un look corposo e rigoglioso anche a spazi di metrature poco generose. Tra le piante tropicali più comuni si contano la palma nana e il banano, ma anche la passiflora, la strelitzia e la monstera.

8. Giardino zen

 Дзен-сад by Studio GeSA

L'influenza sempre maggiore dello stile orientale nell'arredamento della casa spesso conduce all'adozione di questo approccio stilistico anche all'esterno, dando vita all'iconico giardino zen (karesansui).

A connotare questa tipologia di spazio outdoor è l'assenza dell'acqua e la forte presenza di sassi, ghiaia bianca e sabbia per rappresentare e simulare onde e gli stessi corsi d'acqua mancanti, in maniera simbolica.

Secondo il Feng Shui, per esempio, la scelta delle piante dovrà essere dettata dalla vegetazione locale e privilegiare muschi e felci, sempreverdi e piccoli arbusti come il bonsai, riducendo al minimo le piante fiorite.

9. Arredamento per il giardino moderno

 Сад by DFG Architetti

Scegliere l'arredamento per completare e rendere funzionale il proprio giardino è un altro step decisivo, anch'esso condizionato dallo stile dell'outdoor e naturalmente dall'interior design domestico.

Innumerevoli sono poi le soluzioni d'arredo per creare piccoli salottini, solarium e aree pranzo nel giardino dal carattere moderno. Forme pulite e statuarie, materiali tecnici e performanti e uno schema cromatico prettamente neutro o con piccoli tocchi pop sono gli ingredienti giusti per ottenere un ambiente contemporaneo ed elegante.

10 Arredamento per il giardino tradizionale

Via libera invece a ceramiche decorate, tavoli in ferro battuto e set in legno, ma anche vasi in terracotta e fontane in muratura per arredare i rigogliosi giardini mediterranei, dal fascino tradizionale, che attingono dai cortili ornamentali di un tempo e richiamano per colori e fantasie atmosfere calde e naturali.

11. Illuminare il giardino

Una corretta illuminazione del giardino può fare la vera differenza, sia in termini di praticità e fruizione, che di estetica. Scegliere la migliore illuminotecnica per il proprio spazio outdoor può tuttavia risultare un'impresa ardua, proprio in virtù delle pressoché infinite alternative luminose disponibili sul mercato, dalle lampade da terra alle applique a parete, e ancora, dai faretti minimali ai fili di lampadine dal gusto country-chic.

A venirci incontro nella scelta è, prima di tutto, l'assunto che a ciascuna soluzione corrisponde una precisa destinazione d'uso e una precisa utilità. Stabilendo dunque a priori quali sono le specifiche necessità del giardino, si rivelerà più semplice propendere per uno o per l'altro sistema, tenendo inoltre conto della dimensione dell'area da illuminare e del tipo di alimentazione.

Di base, è sempre consigliabile inserire più punti luce, in maniera equilibrata e ben cadenzata, per marcare ogni area funzionale del giardino: la zona relax arredata, il solarium, l'eventuale bordo piscina, la zona pranzo e il percorso pavimentato che conduce all'ingresso di casa.

Anche la temperatura dell'illuminazione può giocare un ruolo importante: scegliendo una luce calda si otterrà un'atmosfera intima e accogliente, mentre una luce più neutra garantirà un'ottima visibilità a ciascuna zona e elemento del giardino.

12. Giardino pensile

In assenza di un vero e proprio spazio outdoor da destinare al giardino, laddove la metratura e la conformazione della casa lo consentono, è possibile optare per una soluzione alternativa e altrettanto intrigante: il giardino pensile.

Questa tipologia, molto in voga nei contesti urbani in cui risulta difficile disporre di un reale cortile, prevede la progettazione di uno spazio verde a tutti gli effetti anche in molto in alto, solitamente in ampie terrazze o addirittura sul tetto dell'abitazione.

A incidere sull'eventualità di creare un giardino pensile sono tuttavia importanti fattori da valutare, come in primis la presenza di una superficie in buono stato e resistente, in grado di sostenere peso.

 Будинки by Casas inHAUS

Потрібна допомога з проектом оселi?
Зв'язатися!

Відкрийте для себе натхнення!